Sicurezza

I nostri consigli ai naviganti

Informazioni utili per proteggere i tuoi dati e dispositivi.

Phishing

Il phishing è una truffa mediante la quale vengono inviate comunicazioni, che contengono link che, dopo essere stati cliccati, richiedono l’inserimento di dati personali, codici o password. Di solito, queste comunicazioni richiedono a chi le riceve di fornire dati che solo l’utente dovrebbe conoscere e che pertanto devono rimanere riservati.

Per proteggerti da questa minaccia informatica, osserva alcune semplici precauzioni:

Controlla sempre il mittente delle comunicazioni e il linguaggio che utilizza. Di solito, sono scritte in un italiano sgrammaticato, non vengono personalizzate e descrivono, in via generale, non ben chiari problemi tecnici, spesso minacciando la sospensione del servizio;

• Non fornire mai dati personali o riservati in pagine raggiunte tramite link o allegati: il collegamento all’Area Clienti avviene solo tramite il nostro sito ufficiale, e non prevede la richiesta di dati tramite email;

Non cliccare su link sospetti e non scaricare file allegati;

• Informa il nostro Servizio Clienti 0287293700 o contatta l'Autorità Giudiziaria o di Polizia nel caso di ricezione di una comunicazione sospetta.

Software malevoli o malware

I malware sono programmi, generalmente presenti in oggetti quali video, allegati o foto, creati per danneggiare gli utenti e i loro dispositivi. Attraverso questi software, è possibile ottenere l’accesso non autorizzato ai dati presenti nei dispositivi o nei sistemi informatici, che potrebbero essere rubati o danneggiati. I malware si trasmettono via internet, tramite email o attraverso lo scambio di dvd, schede di memoria o chiavette USB. Si trasmettono anche tramite siti Web che sono stati compromessi o attraverso demo di videogiochi, barre degli strumenti, file musicali, abbonamenti gratuiti o qualsiasi altro file che viene scaricato su dispositivi privi di protezione antivirus.

I segnali più comuni della presenza di malware sono generalmente:

• L’insolita lentezza improvvisa del dispositivo;

• La comparsa improvvisa e frequente di popup, spam e arresti anomali.

Per proteggersi da questa minaccia informatica occorre osservare alcune semplici precauzioni:

• Installa un buon antivirus e mantienilo aggiornato: gli antivirus rilevano le minacce e identificano il malware impedendogli di creare danni;

• Effettua regolarmente l’analisi dei dispositivi;

• Non aprire allegati di email provenienti da mittenti sconosciuti: di solito i virus vengono trasmessi tramite gli allegati delle email ricevute;

• Fai attenzione anche alle email ricevute da fornitori o clienti i cui device possono essere stati infettati a loro insaputa;

• Evita, durante la navigazione Internet, i siti rischiosi, di download illegale, di giochi online, ecc.

La minaccia informatica della fattura

Si tratta del tipo di truffa che si verifica quando un’impresa viene contattata da qualcuno che si spaccia per un fornitore di beni o servizi o per creditore. Il contatto può avvenire tramite posta elettronica, telefono, fax o lettera. Il truffatore chiede che vengano modificate le coordinate bancarie per il pagamento, come i dati del beneficiari o l’IBAN delle prossime fatture. Il nuovo conto suggerito è in realtà controllato dal truffatore.

Un’impresa si può proteggere da questo tipo di truffa seguendo alcune semplici precauzioni

• Informare adeguatamente i dipendenti su questo tipo di frode e sui modi per evitarla;

• Definire un processo standard per verificare la legittimità delle richieste di pagamento;

• Formare il personale incaricato dei pagamenti delle fatture affinché verifichi sempre eventuali irregolarità, in particolare quelle che riguardano la modifica di dati bancari per il pagamento delle fatture;

• Non fornire sul sito dell’impresa informazioni dettagliate in merito a contratti e fornitori;

• Definire delle linee che i dipendenti devono seguire per condividere sui social media informazioni in merito all’azienda e al luogo di lavoro;

• Contattare sempre l'Autorità Giudiziaria o di Polizia anche se non si è caduti vittime della frode.